loader
Advanced
Search
  1. Home
  2. Infiammazione menisco: cosa devo fare?
Infiammazione menisco: cosa devo fare?

Infiammazione menisco: cosa devo fare?

  • 2 December 2020
  • 0 Mi piace
  • 1621 Visualizzazioni
  • 0 Commenti

L’infiammazione del menisco è una delle principali cause di dolore al ginocchio, soprattutto nelle persone di mezza età. Alcune volte può essere dovuto ad un trauma acuto o a processi degenerativi. Queste due condizioni hanno un approccio diverso e sebbene molti ortopedici quando si parla di dolore al menisco sfoderino subito il bisturi, in questo articolo capiremo di più rispetto a questa problematica e quali sono le opzioni terapeutiche migliori per gestirla. Andiamo a vedere cosa si intende per menisco infiammato e cosa fare in caso di dolori al menisco laterale o mediale.


Cos’è un’infiammazione al menisco?

I menischi sono due cuscinetti su cui si appoggia il femore per lavorare al meglio, in squadra con la tibia. Sono delle strutture con poco apporto sanguigno che vengono nutrite dall’articolazione stessa.

Se ti hanno diagnosticato dei problemi al menisco come un’infiammazione al menisco verosimilmente avranno osservato delle alterazioni in risonanza e si potrebbero trovare reperti quali fissurazioni, degenerazione, lesioni a manico di secchio, distacchi parcellari etc.. Tutte queste cose potrebbero spaventarti molto, ma prima di farci prendere dal panico facciamo un passo indietro e contestualizziamole.

Se hai dolore al ginocchio da molto tempo e sei finito a fare una risonanza, ho una buona notizia per te: il 30% dei soggetti senza dolore al ginocchio presentano alterazioni del menisco. Questo cosa significa? Innanzitutto può voler dire che queste modificazioni sono dovute ad un normale processo di invecchiamento, come fossero i capelli bianchi o le rughe del tuo ginocchio. Inoltre potrebbe significare che non è necessario avere un menisco perfetto per avere un ginocchio sano. Questo pone criticità circa l’approccio chirurgico mirato a rendere il menisco il più pulito possibile.


Infiammazione menisco: sintomi

Diverso è se hai avuto un trauma acuto. Molte situazioni possono provocare una lesione al menisco, come una caduta oppure una distorsione del ginocchio, ma a volte situazioni banali come fare le scale o accucciarsi possono essere l’inizio di un dolore al menisco. I sintomi e segnali di questa problematica non sono come gli ingredienti di una torta, spesso variano da paziente a paziente quindi adesso ti elencherò i più comuni, ma ti raccomando di consultare uno specialista qualora tu ti ritrovi in molti di essi.

Se hai subìto un trauma acuto, che ha interessato il menisco, verosimilmente:

  • avrai un ginocchio piuttosto gonfio
  • il dolore sarà localizzato nel lato interno o esterno del ginocchio (a seconda del menisco interessato)
  • avrai difficoltà a piegare o stendere completamente il ginocchio
  • mettere peso sul ginocchio provocherà il tuo dolore (fare le scale, accucciarsi etc..)
  • sentirai suoni articolari, spesso associati a dolore (non i soliti rumorini che sentiamo tutti nell’articolazione)
  • avrai episodi di blocco dell’articolazione, ma questo capita più raramente

Se invece hai dolore da molto tempo e il dolore è stato attribuito al tuo menisco, semplicemente saranno state escluse altre cause di dolore e i tuoi sintomi riguarderanno la zona interna o esterna del ginocchio durante le attività di carico, difficile che ci sia importante dolore al ginocchio ed episodi di blocco, il problema sarà principalmente che il tuo ginocchio farà fatica a gestire come prima attività quali salita e discesa delle scale, piegarsi, correre e saltare.


Infiammazione menisco: rimedi

Se effettivamente hai avuto un trauma acuto e hai il ginocchio gonfio e hai tutti i sintomi che abbiamo elencato prima, oltre a contattare uno specialista puoi iniziare a controllare il tuo dolore. Potrebbe essere utile farsi fare un bendaggio compressivo, applicare ghiaccio per brevi periodi durante la giornata, cercare di non caricare cercando comunque di muovere il ginocchio per quanto possibile con poco dolore.

Il tempo passa e i sintomi si quietano, come procedere? Gli integratori non servono a niente. I farmaci? Non ne esistono di specifici per il menisco, gli antinfiammatori potrebbero forse dare un timido beneficio sul dolore, quindi non riporre in loro le vostre speranze. Le principali opzioni terapeutiche che avrai sentito nominare sono chirurgia (meniscectomia/artroscopia di ginocchio) e fisioterapia.

La chirurgia del menisco può essere utile nei seguenti casi:

  • se hai meno di 50 anni e con la fisioterapia non hai avuto sollievo
  • se hai alte richieste funzionali (sei uno sportivo di alto livello)
  • hai ripetuti casi di blocco dell’articolazione
  • se sono presenti altre lesioni per cui saresti comunque stato operato (esempio crociato anteriore, in cui avere una lesione associata del menisco può ritardare il ritorno in campo)

Sebbene questo sia vero, la fisioterapia, nella maggior parte dei casi, è in grado di fare il suo lavoro e dare beneficio ai suoi pazienti. Se l’ortopedico ti ha già inserito in lista d’attesa per l’intervento, hai del tempo prezioso per iniziare un programma di esercizi con il tuo fisioterapista. Nella peggiore delle ipotesi arriverai alla chirurgia con un ginocchio meno gonfio, più forte e che recupererai più in fretta nel post intervento, nella migliore potresti non dover finire sotto ai ferri, datti un’opportunità.

Se invece hai dolore da molto tempo, imputato al menisco, la chirurgia non ha proprio spazio. Pensa, sono stati fatti degli studi in cui venivano confrontati due gruppi di pazienti, un gruppo riceveva un intervento di meniscectomia, nell’altro gruppo i pazienti erano sottoposti ad un intervento finto (gli veniva fatta solo l’incisione superficiale per fargli credere di aver subito l’intervento effettivo, chiamasi chirurgia placebo), entrambi i gruppi di pazienti miglioravano allo stesso modo! Nessuna differenza! O meglio una differenza c’era, il gruppo sottoposto a reale meniscectomia aveva una maggiore probabilità di sviluppare artrosi in futuro. La chirurgia non fa per voi, contattate un bravo fisioterapista che vi guidi in un percorso basato su un programma di esercizio.

menisco infiammato


Conclusione

In questo articolo è stata fatta chiarezza su cosa si intende per infiammazione del menisco e menisco infiammato; è stata fatta una distinzione tra dolore acuto causato dal menisco rispetto a sintomi legati a dolore persistente al ginocchio. Nel primo caso la gestione dei primi giorni sarà simile ad altri traumi (riposo, bendaggio, esercizi blandi, antinfiammatori etc..), sebbene successivamente la problematica possa essere gestita tranquillamente con un approccio fisioterapico, la chirurgia può avere un ruolo in alcuni casi selezionati.

Qualora il dolore sia persistente la chirurgia non è la tua via: un programma di esercizio pensato per te sarà la scelta migliore per tornare ad avere un ginocchio in salute che ti permetta di tornare alle tue attività.

Fabio Bernardi

Fabio Bernardi

Fabio Bernardi si laurea in Fisioterapia nel 2017 a Milano presso l’Università Vita-Salute San Raffaele. Prosegue il suo percorso di studi conseguendo il Master in Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici nel 2019. Attualmente lavora come libero professionista in due cliniche private a Milano. Nella sua pratica si occupa principalmente della gestione di pazienti con dolore persistente.

Richiedi un appuntamento

Cerca un fisioterapista specializzato

Hai una domanda? Scrivi ai nostri professionisti.

Scrivi sul Forum

Scopri il libro "Scienza e Clinica del Dolore"

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor
  • Condividi:

Scrivi un commento