loader
Advanced
Search
  1. Home
  2. Liquido nel ginocchio: cos’è? Cosa fare?
Liquido nel ginocchio: cos’è? Cosa fare?

Liquido nel ginocchio: cos’è? Cosa fare?

  • 18 January 2021
  • 1 Like
  • 1789 Visualizzazioni
  • 1 Comment

Cos’è il liquido nel ginocchio e che cosa devo fare in occorrenza di questa situazione?

Tale domanda è normale porsela nel momento in cui ti accorgi di avere del liquido al ginocchio ovvero un versamento al ginocchio. La prima cosa che devi capire è che il gonfiore al ginocchio non è di per sé una patologia bensì è un segno clinico che spesso essere presente anche in condizioni di normalità. L’obiettivo di questo articolo sarà quello di farti capire le possibili cause sottostanti ad un ginocchio gonfio consigliandoti come comportanti a seconda delle condizioni che lo hanno scatenato.


Cos’è un versamento al ginocchio?

Un versamento al ginocchio corrisponde a un accumulo di liquido all’interno una o più strutture che compongono l’articolazione del ginocchio. All’interno dell’articolazione del ginocchio, troviamo la capsula articolare che isola, rispetto all’ambiente esterno quelle che sono le ossa costitutive dell’articolazione ovvero il femore, la tibia e la rotula. Al fine di favorire il normale funzionamento, all’interno della capsula articolare è presente il liquido sinoviale che ha una duplice funzione ovvero quella di nutrire la componente cartilaginea di cui sono costituite le ossa e quello di lubrificare lo scorrimento tra le ossa favorendo il movimento. Oltre al liquido sinoviale nel ginocchio, altre strutture che presentano del liquido sinoviale sono le borse sinoviali le quali hanno il compito di favore lo scorrimento e ridurre l’attrito tra due tessuti differenti (ad esempio tra tendine e l’osso). Il versamento articolare del ginocchio altro non è quindi che un aumento di liquido all’interno di queste strutture di cui di seguito vedremo le cause.

versamento al ginocchio
Versamento al ginocchio alla risonanza magnetica

Perché si forma liquido nel ginocchio?

Ti chiederai “Perché si forma del liquido nel ginocchio?”. Il ginocchio gonfio di liquido può avvenire fondamentalmente per tre cause:

  1. Patologie traumatiche
  2. Patologie sistemiche infiammatorie
  3. Patologie da sovraccarico e degenerative

Se hai subito un trauma recente diretto o indiretto allora il tuo ginocchio potrebbe repentinamente iniziare a gonfiarsi dal momento che potrebbero ledersi alcune strutture che causando un sanguinamento interno ala capsula articolare aumentano il volume della capsula articolare. TI accorgerai di quindi avere un ginocchio gonfio di liquido e in questi casi dolore e gonfiore al ginocchio sono molto comuni.

A seguito di un trauma potrebbero ledersi diverse strutture:

  • Lesioni Meniscali (per lo più del menisco interno)
  • Lesioni Legamentose (le più frequenti e spesso associate sono quelle del crociato anteriore e del collaterale mediale)
  • Lussazione Patellare (spesso se la lassità è congenita può essere anche atraumatica)
  • Frattura della rotula (trauma diretto sulla rotula come quando si cade sulle ginocchia)

Le patologie sistemiche sono invece quelle patologie di carattere infiammatorio/infettivo che oltre al versamento di liquido nel ginocchio potrebbero essere diffuse in altre articolazioni del corpo. Derivano da una patologia che è presente di base nell’individuo e che può manifestarsi in modo più esplicito al livello del ginocchio, esse sono:

  • Artriti o meglio dette artropatie infiammatorie (artrite reumatoide, gotta, Reiter’s Syndrome)
  • Borsiti (patellare, soprapatellare, cisti di backer sono le più comuni)

Generalmente tali tipi di patologie non sono riconducibili a un trauma o a una causa specifica piuttosto sono riconducibili a una patologia di carattere sistemico che si riverbera anche al livello articolare sottoforma di manifestazione infiammatoria che può essere o meno dolorosa a secondo dello stato della patologia stessa (acuto o cronica).

Le patologie degenerative sono l’ultimo spettro di patologie che possono causare versamento intra articolare del ginocchio e queste derivano dall’usura e dal sovraccarico delle strutture, esse sono:

  • Tendinopatie spesso associate a borsiti (del tendine quadricipitale, dei flessori di ginocchio, bendelletta ileotibiale)
  • Artrosi
  • Sindrome patello-femorale

Tali patologie sono generalmente caratterizzate da un esordio lento e graduale che aumenta nel tempo, possono essere associate tra loro così come spesso possono essere totalmente indolore come nel caso dell’artrosi.


Liquido nel ginocchio: cosa fare?

In caso di liquido nel ginocchio dunque cosa fare?

Ti sarai chiesto “come faccio a riassorbire il liquido sinoviale al ginocchio?”; “Il liquido sinoviale ha un riassorbimento spontaneo?”; “Devo far per forza aspirare il liquido dal ginocchio?”; “Quali sono i rimedi per il liquido nel ginocchio?”.

Prima di tutto raccogli un po’ di serenità e valuta bene la tua condizione. Cerca di comprendere attraverso l’aiuto di un professionista qualificato a quale condizione appartieni. Devi capire la localizzazione del tuo gonfiore: hai gonfiore al ginocchio interno? Hai gonfiore sul lato esterno del ginocchio? Hai gonfiore davanti o dietro al ginocchio?. Ad ogni localizzazione può infatti corrispondere una differente causa e struttura. In secondo luogo cerca di capire da cosa è stato causato il gonfiore: “il gonfiore è stato causato da un trauma ed è stato accompagnato da subito da un forte dolore? O il dolore è stato ad esordio lento e graduale esacerbato da un sovraccarico in un passato recente? È tale gonfiore causato da un condizione infiammatoria o artrosica di cui soffri anche in altre articolazioni del corpo? Il gonfiore al ginocchio è correlato formazioni cistiche? Hai altre patologie che potrebbero giustificare tale tipo di gonfiore?

Dalla risposta a queste ed altre domande sempre più specifiche, con l’aiuto di un professionista che svolgerà un accurato processo anamnestico, sarà possibile identificare la causa del tuo disturbo e di conseguenza il percorso più adatto a te. Tieni presente che l’episodio traumatico deve farti accendere un campanello d’allarme sulla necessità di confrontarsi quanto prima possibile con un clinico di riferimento come può esserlo il tuo fisioterapista a Milano di fiducia. In caso di episodio traumatico sebbene il ghiaccio sia il rimedio generalmente più consigliato è invece stato dimostrato che l’applicazione della compressione attraverso un bendaggio sia molto più utile del ghiaccio per la riduzione del gonfiore, del sanguinamento e conseguente del dolore laddove indicato.  In alcun modo bisogna pensare che il gonfiore al ginocchio sia una condizione irreparabile da cui potrai uscirne attraverso l’intervento chirurgico è infatti ormai largamente dimostrato che anche nei casi in cui l’intervento chirurgico è necessario, a lungo termine si raggiungono gli stessi risultati col trattamento fisioterapico.

Il gonfiore al ginocchio non deve indurti a svolgere esami diagnostici potenzialmente inutili (lastre/risonanze), dispendiosi e che potrebbero avere un effetto controproducente sulla risoluzione della tua patologia. Sarà il tuo clinico di riferimento, qualora necessario, a suggerirti i rimedi e gli esami se necessari da svolgere.

liquido nel ginocchio
Il ghiaccio, spesso è inutile come unico rimedio nei casi di liquido nel ginocchio

Acqua nel ginocchio: tempi di recupero

Quali sono quindi i tempi di recupero in caso di acqua nel ginocchio?

Più che di acqua nel ginocchio sentirai parlare di idrarto del ginocchio che altro non vuol dire versamento del ginocchio. Naturalmente si va da tempi di recupero molto lunghi come possono essere i due anni per il recupero completo di una lesione di crociato, a tempi di recupero intermedi (tre mesi per il recupero di una frattura) a tempi di recupero considerevolmente brevi come nel caso delle lesioni meniscali (generalmente entro le sei settimane) o delle tendinopatie. Per dare tempi di risoluzione del gonfiore e della patologia sottostante coerenti è necessario identificare la reale causa del tuo gonfiore quanto più precocemente possibile, ciò ti assicurerà di avere i migliori risultati possibili, pertanto non perdere tempo!


Conclusione

Partiamo dalla considerazione che il liquido nel ginocchio è una situazione di normalità ma un esubero di questo che porta a gonfiore può essere un segno clinico rilevante.

Ricordati però che il liquido nel ginocchio essendo solo un segno clinico non per forza è indicativo di patologia. Per identificare la patologia sottostante al gonfiore del tuo ginocchio è necessario che tu vada quanto più precocemente possibile da un fisioterapista che ti spiegherà attraverso un dettagliato racconto anamnestico la causa del tuo gonfiore. Non svolgere esame inutili ma aspetta l’esito della valutazione in cui il fisioterapista deciderà se prenderti in carico o, in quei rari casi in cui la patologia sia tanto grave da necessitare la valutazione di un medico, riferirti a chi di dovere.


  • Condividi:

1 Comment

Scrivi un commento